prima § a. c. u. § immagini § classici § f. s. & c. § musica § links § crono.fs § scacchi § Hugo & Nebula § libri letti  


ultimi libri letti
(FS con qualche sconfinamento)


Enrica Zunic'

Fantascienza.com n.1 2002
cinque racconti e un romanzo breve, 264 pag. Euro 11,99

Un libro di esordio che nella fs italiota ha il solo possibile precedente di Come ladro di notte di Miglieruolo.
L'accosto alla Tiptree per la forza dello stile asciutto e per la forza e l'originalità delle tematiche.
Insisto sulla questione per evitare fraintendimenti: se mi avessero detto quanto sto per dire prima che avessi letto qualche cosa della Zunic' avrei con ogni probabilità evitato di leggerla.
E' che la Zunic' è da tempo attiva in Amnesty International e tratta di quello che più le sta a cuore, i diritti umani. Si aggiunga che Amnesty dà molta importanza all'educazione delle persone su questi diritti. Insomma: buoni sentimenti e intento didattico, quanto basta per far scappare un lettore a gambe levate.

Il che sarebbe un grave errore. Nel libro ci sono, buoni sentimenti e intento didattico (nat. la Zunic' lo nega, ma c'è, in senso profondo, non propagandistico), ma niente tirate moralisticheggianti o scene melodrammatiche strappalacrime, evitate accuratamente. Con l'istinto del vero scrittore. Perché la Zunic' si è rivelata subito una grande scrittrice, è stupefacente constatare come già dal primo racconto ha risolto quello che è forse il problema più grande che uno scrittore fs si trova ad affrontare, la descrizione di un universo altro. Scrittori con decine di libri alle spalle spesso non riescono a risolverlo, appioppandoci tirate descrittive e dialoghi didascalici. La soluzione, apparentemente semplice, di fare emergere il contesto da accenni e piccoli particolari, è in realtà un'impresa difficoltosa. La Zunic' c'è riuscita.

Tutti i lavori di questo volume trattano il tema dei diritti umani, in varie sfaccettature, ma la Zunic' ha anche altre frecce nel suo arco, come il racconto, non incluso, Verità Grande e Verità Piccola, sul tema dell'arte
(en passant, il racconto ha vinto un premio, come molti dei lavori inclusi in questa antologia, fra l'altro
La memoria di Eren (compleanni) ha originato una sceneggiatura che si è classificata al primo posto al premio
I Girasoli dell'Associazione Cesare Zavattini).

Alcuni racconti si possono trovare online, come Seconda giustificazione: La macchina cui sono molto legato essendo la sua prima cosa che ho letto, ma forse è preferibile Prima giustificazione: Il dolore del marmo per iniziare a conoscerla.
Scoprirete che quanto ho detto finora è nello stesso tempo vero e fuorviante: troverete storie coinvolgenti, personaggi interessanti, mondi (ahinoi) più che credibili, insomma, piacere del testo e quel sense of wonder che contraddistingue la vera fs -e, va da sé, non ha niente a che vedere con gli effetti spezziali.


letti nel 2000-1

Marco Vallarino, Harlan Ellison, Paul Edwin Zimmer

letti nel 1999

David Brin, Clark Ashton Smith, Dan Simmons, Robert Silverberg, Charles Sheffield, Larry Niven, Philip K. Dick,
Anne Rice, Mauro Antonio Miglieruolo, Lino Aldani, Jack Vance


letti nel 1998

Iain Banks, Ursula K. Le Guin, Valerio Evangelisti, Andrea Camilleri, Pierre Versins, Anna F. Dal Dan, Richard Cowper, M. Clifton e F. Riley, John Brunner, Amitav Ghosh, William Thackeray, Robert Sawyer, Jack Vance, Nancy Kress, Henry Turtledove, John Le Carré

 


prima § a. c. u. § immagini § classici § f. s. & c. § musica § links § crono.fs § scacchi § Hugo & Nebula § libri letti